About Martina Piromalli

Libera professionista dall’identità confusa, da qualche anno gioca nella junior league della linguistica computazionale e quando non ne può più di linee di codice passa a correggere bozze e a impaginare. Marvin è il primo (e per ora l’unico) progetto sopravvissuto al mostro della procrastinazione che difende l’uscita del suo cervello. Ha la speranza che si indebolirà con l’età, ma non può giurarlo.

L’irrequietezza degli irraccontabili

«I racconti di Lemebel sono legati a lui quanto lo sono alla sua comunità: sono racconti politici anche se di politica non se ne sente, per fortuna, la puzza».

High Maintenance e il potere analgesico di una serie tv

«Le visioni oniriche e lisergiche nei titoli di coda sono la chiusa perfetta di 30 minuti in cui i movimenti della camera e il passaggio da un protagonista all’altro hanno il rumore dell’esplosione di una bolla di sapone».