Una rivista letteraria nata da una redazione occasionale.

Marvin è mutevole, le persone che partecipano, infatti, si fermano giusto il tempo di una storia d’amore vacanziera. Marvin è una redazione libera e casuale. I suoi autori ne sono anche redattori e con lui si compongono e si scompongono ogni volta. Marvin è un insieme di racconti da penne diverse, ma è anche una birra fra le vie romane. Marvin è un esperimento collettivo che si rigenera ogni volta, aperto a tutti coloro che vorranno parteciparvi. Marvin è scrivere – leggere – commentare – editare – correggere – spronarsi – divertirsi e tanti altri verbi che non stiamo qui a raccontarvi. Se volete però una lista completa scriveteci.

 

 

Numero due

Gli autori di questa seconda edizione sono Laura, Flavio, Carlo, Davide, Miriam, Davide e Flaminia. Hanno dovuto scrivere di inventori di giochi da tavolo, mercati e del nuotare sul dorso. Si sono incontrati in un coworking romano per discutere dei loro testi e sono stati davvero bene.  I racconti sono stati affiancati dalle illustrazioni di Claudia, Alessandro, Marta, Davide, Riccardo, Libertino e Marco.

La loro copertina è stata disegnata da Luciop.

I volti di Marvin sono stati illustrati da Dadinski.

La playlist di Marvin è a cura di Johannesburg.

Se vuoi conoscerli e leggere ciò che hanno scritto clicca sulla copertina.

Numero uno

 

Hanno preso parte alla creazione di questo primo numero Martina, Filippo, Carlo, Flaminia, Miriam, Maria, Costanza, Leone, Simone e Carla.  Il caso ha fatto in modo che giocassero con metropolitane, matematici e dei gamberi terribili. 

La loro copertina è stata disegnata da Cru.

Per leggere ciò che hanno scritto clicca sulla copertina.